• E' pratica comune tra i musicisti, esprimere costantemente la volontà di realizzare questo o quel progetto, di ottenere questo o quel risultato ma solo di rado succede che qualcuno si dia realmente da fare per realizzare il sogno di una carriera musicale degna di questo nome. Al di là di ogni luogo comune che riguarda la categoria dei musicisti, il fatto che la maggior parte di noi sia pigra è un dato di fatto.

  • Quante volte, guardando i musicisti di un gruppo esibirsi, hai pensato che si stessero divertendo da pazzi? Chi non vorrebbe stare su un palco a suonare davanti a migliaia di fan osannanti? C’è anche chi dice che i musicisti siano bravi in matematica. In realtà, imparare a suonare la chitarra o un qualsiasi altro strumento musicale, arreca una serie di benefici che vanno di gran lunga oltre la fama ed i buoni voti in Matematica.

  • Da qualche giorno sono tornato da una breve pausa, un posto nuovo e nuovi orizzonti aiutano a guardarsi dentro e trovare nuove ispirazioni. Pur godendo ogni minuto della mia vacanza, non vedevo l'ora di iniziare a lavorare su tutte le nuove idee per l'anno nuovo, è bello poter ricominciare da capo ogni volta che lo si desidera.

  • Quando ero alle scuole superiori, nel pieno del mio periodo hair metal, un mio compagno di classe mi prestò una cassetta di Stevie Ray Vaughan e mi disse: “se vuoi suonare la chitarra sul serio, devi imparare a suonare il Blues come lui!”. A dire il vero, non rimasi folgorato come ci si aspetterebbe nelle migliori storie di chitarristi, devo dirti la verità la cosa mi lasciò al quanto indifferente…all’epoca volevo suonare come faceva Steve Vai nella band di David Lee Roth!

  • Da bravo ex-ragioniere ho sempre pensato che il bilancio di fine anno fosse un indice per capire in che direzione stava andando la mia vita. Ricordo che negli anni passati cominciavo sempre analizzando le cose belle accadute durante l'anno appena trascorso, riservando sempre meno tempo al ripensare ai fallimenti, semplicemente non mi andava di deprimermi.

  • Cosa c'entra Steve Jobs con la Musica? Beh, oltre al fatto che oggi la Musica si produce con i computer, su piattaforme prevalentemente apple, e che uno dei due software maggiormente usati per registrazione e l'editing sia prodotto dalla Apple, apparentemente niente.

  • "Se avessi avuto Spotify a 16 anni sarei stato uno degli adolescenti più felici al mondo!" l'ho scritto qualche giorno fa sulla mia pagina Facebook e ne sono fermamente convinto. Secondo me, in tutta la storia della Musica non è mai esistito un periodo migliore per esplorare e scoprire Musica nuova. 

  • Chiunque svolga un'attività legata all'essere creativi, sa che purtroppo, quando la “lampadina di Archimede” non si accende, c'è ben poco da fare. Molto spesso, però, a differenza di quando possiamo pensare, tutto dipende dalla nostra incapacità di restare concentrati su quello che stiamo facendo o meglio, su quello che NON stiamo facendo.

  • Sono convinto che la Musica, come ogni altra forma d'Arte sia l'espressione di del nostro "io", quello che gli anglosassoni chiamano "self", quello che comunemente ed erroneamente viene confuso con l'ego. La scintilla divina che ci rende meravigliosamente unici, a prescindere dai condizionamenti sociali, culturali ed ambientali che molto spesso rendono difficile l'espressione del nostro vero "essere".

Please publish modules in offcanvas position.